Lo splendore del museo

Museo di storia naturale di Londra

Finalmente la visita al museo di storia naturale!

La visita al museo di storia naturale (http://www.nhm.ac.uk/)ha origini curiose: papà Luca nei suoi vari viaggi a Londra non c’era mai stato, ed una sera Filippo, alla ricerca di qualcosa da vedere in tv, scova un documentario in cui vengono fatti rivivere i reperti del museo per una notte. E’ amore a prima vista, e l’obiettivo del nostro ometto, non troppo nascosto, è di andare a Londra per vedere il dinosauro che cammina e tutti gli altri animali.

Detto fatto, alla prima occasione ci presentiamo alla fermata di South Kensington armati dei migliori propositi per una giornata di visita (arrivare al museo è facilissimo, con la fermata della metropolitana due passi e volendo la stazione di Victoria raggiungibile con una breve passeggiata).

Già la vista del palazzo dall’esterno vale il prezzo del biglietto (che come vedremo non si paga…): la costruzione, in stile vittoriano credo, è meravigliosa ed il solo peccato è che non vi sia una piazza sufficientemente grande di fronte per poterne ammirare tutta la magnificenza.

All’ingresso ci accoglie maestoso una delle star del museo di storia naturale: lo scheletro di un dinosauro erbivoro completamente ricostruito che lascia a bocca aperta per le sue dimensioni. Il salone in cui è alloggiato è il corpo principale delle struttura che si sviluppa per 3 piani quali completamente visitabili. Il palazzo all’interno è decorato con piastrelle di terracotta che riproducono tutte le specie animali e vegetali conosciute…mi ripeto ma, se anche il palazzo fosse vuoto sarebbe da visitare assolutamente!

Museo di storia naturale
Interno del palazzo

L’esposizione è suddivisa in 5 settori, contraddistinti da colori, è contiene tutto quanto abbia a che fare con l’evoluzione e la conoscenza del nostro pianeta: ognuno merita di essere visitato, e probabilmente più di una volta.

Qui mi soffermo sulle tre cose che a mio parere sono assolutamente da vedere:

  • l’area dei dinosauri: ce ne sono per tutti i gusti, sia fossili che ricostruiti, sia fissi che meccanici;
  • la sala dei reperti di valore (al secondo piano): contiene, in ordine sparso, la prima copia della teoria dell’evoluzione di Darwin, il fossile di un dodo, il fossile di un dinosauro piumato, legame tra i dinosauri e gli attuali uccelli…e tanto altro;
  • l’area dei minerali, enorme e meravigliosa, con frammenti di luna, di asteroidi e delle pietre preziose più belle del mondo.
Museo di storia naturale
Alcune ricostruzioni

Il resto ovviamente è da scoprire: perdetevi nei corridoi del palazzo e sentitevi un pò  bimbi, con la curiosità e l’incoscienza di cercare e scoprire.

Museo di storia naturale
Viaggio al centro della terra

Come dicevo, l’ingresso al museo è gratuito (eventualmente si pagano solo mostre temporanee) e non ci sono limiti di tempo alla visita. Essendo gratis però è praticamente sempre pieno quindi armatevi di buona pazienza e godetevi la visita senza affanni. Dovendo fare delle scale non è indicato ai passeggini, ma un buon marsupio risolve qualsiasi problema di mobilità.

 

Author: viverepe

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*