Dolomiti

Trekking al lago Bocche

La splendida salita verso il lago Bocche

Il lago Bocche era una meta che già da qualche anno ci intrigava ma vista la durata occorreva attendere una giornata serena…e questo è stato l’anno delle giornate spettacolari!!

Il lago di Bocche si trova ai piedi di cima Bocche,  a circa metà strada della via delle trincee che porta dal Laresei a passo Lusia.

Dal momento che la strada da fare è abbastanza per la salita in quota utilizziamo i due tronconi di seggiovia degli impianti del Castelir che ci portano a circa 1900 m: da qui inizia una comoda forestale che mantenendo la quota più o meno costante ci porta dopo 1h20m circa alla malga Bocche, con splendida vista sulle Pale di San Martino, passo Rolle e catena del Lagorai. Fino alla malga si può arrivare tranquillamente in bici ed anche con passeggini. Devo ammettere che questo è il pezzo meno “interessante” per Sofia e Filippo, che si annoiano se non hanno un sentiero intricato da seguire….ma ahimè l’alternativa è salire a piedi da Paneveggio (1h30 in salita) quindi ce ne facciamo una ragione.

Poco prima della malga parte il sentiero che ci porta in direzione del lago Bocche; dopo una decina di minuti in cui giochiamo ad attraversare le “paludi” in un pianoro ricco di ruscelletti il sentiero, sempre ben segnato, inizia a salire zigzagando come per segnalarci che non sarà proprio “una passeggiata”…

Poco dopo raggiungiamo il bivio per la val Miniera ma proseguiamo a sinistra in direzione del lago: da qui il sentiero inizia a salire, sempre a zigzag, abbastanza deciso e ci porta dopo circa una mezz’ora al pianoro del bivacco Bait dele Vedele dove ci fermiamo per mangiare qualcosa: siamo arrivati a circa 2200m e sappiamo che il lago Bocche è ormai vicino.

La fine del sentiero per lago Bocche
Arrivo al lago…cosa ci lasciamo alle spalle

Riprendiamo il cammino  convinti che il più è fatto ma purtroppo questo ultimo pezzo è un vero sentierino di montagna che sale dritto per dritto di circa 100m: Filippo inizia ad accusare, ed anche Sofia sta perdendo un po’ di entusiasmo ma alla fine vediamo il lago….e tutta la fatica passa. Il lago Bocche è veramente meraviglioso: acque cristalline e gelide, che passano dal verde all’azzurro, incastonate in un anfiteatro naturale riparato dal vento. I bambini non ci pensano due volte e si mettono in costume e via di tuffo con acqua a 5 gradi, mentre la temperatura esterna è assolutamente gradevole.

Finalmente arriviamo al lago Bocche
Finalmente arriviamo al lago
Le acque gelide e colorate del lago Bocche
Le acque gelide e colorate

Mentre la truppa si riposa papà continua il sentiero per rifornirsi d’acqua direttamente alla fonte e salire alle trincee, che possono essere raggiunte dopo qualche minuto di salita (un po’ da capre, a dir la verità…): le tracce della grande guerra sono conservate molto bene e fa una certa impressione immaginarsi come poteva essere questo posto cent’anni fa..

Si sale dal lago Bocche verso le trincee
Si sale dal lago verso le trincee
Trincea
Trincea
Fortificazioni e trincee
Fortificazioni e trincee
Il crocevia per la via alta
Il crocevia per la via alta

Dopo il bagno ristoratore è tempo di rientrare, anche se oramai sappiamo che non ce la faremo a raggiungere gli impianti del Lusia per scendere a valle con la seggiovia: quindi ce la prendiamo con comodo, a malga Bocche ci fermiamo per una veloce merenda e poi ripercorriamo la forestale in direzione passo Lusia. A malga Carvere imbocchiamo il sentiero che ci porterà a valle, al Castelir, attraversando boschi e pascoli, col sole che sta ormai tramontando dietro le dolomiti del Brenta e colorando le Pale del loro tipico rosa…

La discesa è piuttosto lunga e la strada non è delle più agevoli ma alla fine arriviamo al Castelir all’imbrunire e poco dopo, come ricompensa, a fianco del Cimon della Pala sorge la luna gigante per premiarci dei circa 20km percorsi: come sempre grandi i nostri cuccioli.

In conclusione una gita che merita di essere fatta (l’ideale sarebbe poter arrivare con qualche mezzo a malga Bocche e da lì partire, ma capisco che sarebbe un po’ troppo…).

 

 

Author: viverepe

1 thought on “Trekking al lago Bocche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*