Le basi

Canederli a modo mio

E che siano canederli

La nostra ricetta per i canederli.

INGREDIENTI:

  • 150 ml di latte
  • 40 g di farina bianca
  • 200 g di pane raffermo tagliato a pezzetti
  • 100 g di speck
  • 2 uova
  • ½ cipolla bianca
  • salvia
  • burro q.b.
  • grana grattuggiato
  • 2 l di brodo di carne sgrassato

 

PREPARAZIONE:

 

  1. Soffriggere la cipolla con il burro senza farla imbiondire troppo
  2. mettere il pane a bagno nel latte versadolo man mano che il pane lo assorbe per evitare che l’impasto risulti troppo morbido, una volta ammollato, strizzare il pane e levare il latte in eccesso
  3. tritare finemente lo speck
  4. aggiungere al composto di pane e latte, la cipolla, lo speck e amalgamare bene il tutto aggiungendo le uova
  5. lasciare riposare l’impasto coperto da velina in frigorifero per 2 ore
  6. levare l’impasto dal frigorifero e fare delle palline delle dimensioni desiderate (a me personalmente piacciono delle dimensioni di una palla da golf, anche se gli originali sono piu’ grandi di una pallina da tennis) e passarli nella farina
  7. se l’impasto vi risultasse troppo appiccicoso e non riuscite a fare le palline aggiungete un po’ di farina sino a raggiungere il risultato ricercato
  8. Portare a bollore il brodo di carne sgrassato o se non lo avete dell’acqua salata e far cuocere per 15 minuti, saranno pronti qualche minuto dopo l’essere venuti a galla
  9. sciogliere in un pentolino il burro e far soffriggere la salvia
  10. servire i canederli ben caldi cosparsi di burro e qualche foglia di salvia e da una copiosa manciata di grana grattuggiato

N.B. A questo impasto si possono aggiungere spinaci tritati finemente al soffritto di burro e cipolla e poi aggiungerli nel pane ammollato

Esiste anche la versione al formaggio per la quale bisogna tagliare a dadini piccoli della fontina o del fontal trentino o se vi piace un sapore più deciso della puzzona di Moena, ed inserirli al centro del nostro canederlo quando si fanno le palline.

I canederli sono ottimi come primo piatto o come accompagnamento a dei piatti in umido come spezzatini, brasati o gulash.

 

Author: viverepe

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*